Guida ai filtri avanzati

Scritto da il 05 maggio, 2011 in Guide Photoshop con i tag: ,
A partire dalla versione CS3 di Photoshop, i programmatori Adobe hanno introdotto i filtri avanzati (in inglese “Smart filters”), che permettono, al pari dei livelli di regolazione, di applicare modifiche non distruttive alle nostre immagini. In questo articolo andiamo a scoprire tutto quello che c’è da sapere su questa importante funzione.

 
 

Con l’introduzione dei filtri avanzati è diventato molto più semplice applicare delle modifiche ai livelli di un documento. Se in passato, dopo aver applicato un filtro ad un’immagine, vi accorgevate di aver errato nelle regolazioni, eravate costretti a tornare indietro e rieseguire da zero l’operazione. Ora, invece, non solo è possibile modificare al volo le impostazioni applicate, ma si può cambiare il metodo di fusione, il livello di opacità e addirittura creare maschere di livello specifiche per il filtro applicato.

Convertire un livello in oggetto avanzato

Per prima cosa occorre trasformare l’immagine a cui volete applicare i filtri avanzati in un oggetto avanzato. Esistono metodi diversi per convertire un’ immagine in un oggetto avanzato :

1 – Andare sul menù Filtro e selezionare la voce Converti per filtri avanzati

2 – Andare sul menù Livello -> Oggetti avanzati e selezionare la voce Converti in oggetto avanzato

3 – Cliccare con il tasto destro sull’ immagine di sfondo / livello e selezionare la voce Converti in oggetto avanzato

Se è la prima volta che utilizzate gli oggetti avanzati, Photoshop aprirà una finestra avvisandovi che state per trasformare il livello in un oggetto avanzato, premete OK per nascondere il messaggio. A questo punto abbiamo convertito la nostra immagine, la miniatura mostrerà ora un’ icona in basso a destra per indicare la presenza di un oggetto avanzato

Se volessimo tornare indietro e trasformare l’oggetto avanzato in un normale livello è sufficiente cliccare il tasto destro del mouse sul livello e selezionare la voce Rasterizza livello.

 

Applicare un filtro all’oggetto avanzato

A questo punto possiamo applicare un qualsiasi filtro alla nostra immagine. Andate sul menù Filtro -> Sfocatura -> Controllo sfocatura

Scegliete un valore qualsiasi per il raggio e premete OK. Nella paletta Livelli compariranno dei nuovi elementi :

– Una maschera di livello con la scritta Filtri avanzati (ad indicare che la maschera non è associata al livello bensì al filtro avanzato).

– Una seconda voce con il nome del filtro appena applicato (in questo caso Controllo sfocatura)

– Un’icona in basso a destra , che permette di modificare il metodo di fusione e l’opacità del filtro applicato.

 

Modificare le regolazioni del filtro avanzato

Per modificare le regolazioni che avete impostato è sufficiente cliccare due volte con il tasto sinistro del mouse sul nome del filtro stesso

Verrà aperta la finestra di regolazione

Cambiate il valore che avevate impostato in precedenza e premete il tasto OK. Avete appena modificato il filtro applicato al livello senza essere costretti ad effettuare mille passaggi diversi per tornare indietro.

 

Applicare una maschera di livello

Oltre a poter cambiare, in qualsiasi istante, le regolazioni del filtro avanzato, è anche possibile creare una maschera di livello, strumento che può tornare utile nel caso volessimo applicare il filtro a determinate zone dell’immagine. Dopo aver applicato il filtro tornate nella paletta Livelli

Cliccate sul rettangolo bianco, ovvero la maschera di livello per il filtro avanzato. Prendete lo strumento Pennello,con impostato il colore nero, e provate a passarlo sulle zone dell’immagine alle quali non volete venga applicato il filtro avanzato. Nel mio caso, dopo aver aggiunto una sfocatura all’immagine, ho cliccato sulla maschera di livello e ho pennellato sul corpo del gattino, in modo da escluderlo dal filtro appplicato

 

Modificare metodo di fusione e opacità

Per concludere, vediamo come cambiare il metodo di fusione e il livello di opacità applicati al filtro avanzato. Cliccando due volte con il tasto destro sull’icona  presente in basso a destra, vi comparirà una nuova finestra

Qui è possibile cambiare il metodo di fusione, ossia come i pixel del filtro avanzato interagiscono con i pixel dell’immagine originale, e l’opacità, ossia quanto, in percentuale, devono essere visibili i pixel del filtro avanzato rispetto ai pixel dell’immagine originale.


Tiny URL for this post: http://tinyurl.com/hhce5tl