Guida alle importazioni delle immagini

Scritto da il 05 maggio, 2011 in Lightroom con i tag:
In questa guida vediamo come importare correttamente le immagini in Lightroom, spiegando il concetto di catalogo e specificando i vari metodi di importazione disponibili all’interno del programma.

In Lightroom, a differenza di altri programmi di fotografia digitale, è possibile eseguire modifiche sulle immagini solamente dopo averle importate all’interno del programma. Infatti, durante l’importazione, viene creato uno speciale database chiamato “catalogo”.  Questo database contiene dei file di registro che memorizzano tutti i dati relativi alle immagini come il nome, percorso delle cartelle, metadati e altre informazioni. L’aspetto fondamentale da comprendere riguardo l’importazione è che le immagini stesse non vengono posizionate all’interno del database, quest’ultimo contiene solamente le informazioni circa le modifiche che applichiamo alle stesse. Inoltre, Lightroom crea delle miniature che fungono da anteprima, esse vengono incluse nel database e risulteranno visibili anche nel caso la sorgente originale non fosse più disponibile. E’ comune, perciò, durante l’utilizzo del programma, trovare anteprime di immagini cancellate dal sistema.

Vediamo quali sono i formati supportati da Lightroom :

  • File Raw -> E’ il formato nativo utilizzato dalle fotocamere digitali. Ogni mese escono nuovi aggiornamenti per aggiungere il supporto alle fotocamere più moderne.
  • File Dng -> Formato open source nato allo scopo di standardizzare il formato Raw.
  • File Jpeg -> Il formato standard per la compressione delle fotografie.
  • File Psd -> Il formato utilizzato dal programma di fotoritocco Adobe Photoshop.
  • File Tiff -> Un altro formato di compressione simile al JPEG.

Interfaccia

Una volta cliccato sul bottone Importa, presente in basso a sinistra, questa è l’interfaccia che si presenta

  1. Pannello per selezionare la sorgente da cui importare le immagini, può essere il vostro disco rigido,una fotocamera,una scheda flash etc…
  2. Permette di impostare il metodo di di importazione.
  3. Insieme al pannello numero 5 permette di cambiare la cartella di destinazione.
  4. Consente di rinominare i file.

Metodo di importazione

Una volta selezionata la sorgente da cui importare le vostre fotografie dovete decidere quale metodo di importazione usare :

Copia come DNG – Le immagini vengono copiate in una nuova cartella, convertite nel formato open source DNG ed aggiunte al catalogo.

Copia – Le immagini vengono semplicemente copiate in una nuova cartella ed aggiunte al catalogo.

Sposta – Le immagini vengono spostate in una nuova cartella ed aggiunte al catalogo.

Aggiungi – Le immagini vengono aggiunte al catalogo senza essere spostate.

 

Immagini da importare

Dopo aver deciso quale metodo utilizzare dovete selezionare le immagini da importare all’interno di Lightroom

Le immagini con la spunta attiva (quella evidenziata dal rettangolo rosso) saranno le uniche ad essere importate all’interno del programma. Nel caso aveste un numero elevato di immagini, all’interno della cartella sorgente, esistono due metodi di procedere per selezionare le immagini che vi consentono un notevole risparmio di tempo :

Metodo 1 – Cliccate sul bottone Seleziona tutto, utilizzate le frecce della tastiera e premete il tasto X sulle foto da escludere dalla importazione.

Metodo 2 – Cliccate sul bottone Deseleziona tutto, utilizzate le frecce della tastiera e premete il tasto P sulle foto da includere nell’importazione.

Suggerimento : per annullare in qualsiasi momento l’importazione è sufficiente premere il tasto Esc della tastiera.

 

Gestione file

In questo pannello trovate le opzioni riguardanti le anteprime e l’eventuale backup delle fotografie. Esistono 4 tipi di anteprime per le vostre immagini :

Minime – Permette di visualizzare le immagini immediatamente, usando le anteprime di dimensioni ridotte incorporate nelle foto. E’ la scelta migliore nel caso volessimo velocizzare l’importazione. Quando si andrà a lavorare sulle immagini anteprime più grandi verranno create “al volo”.

Incorporate e collaterali – Inteso per i file RAW e DNG questa opzione permette di visualizzare le anteprime più grandi possibili disponibili dalla fotocamera. Questa opzione potrebbe richiedere più tempo rispetto alle anteprime Minime; tuttavia, risulta più rapida rispetto al rendering di un’anteprima di dimensioni standard.

Standard – Permette di visualizzare le anteprime mentre Lightroom le elabora.

1:1 – Permette di visualizzare le anteprime al 100% dei pixel effettivi, come nel modulo Sviluppo. Questa opzione rallenterà la fase dell’importazione in modo significativo, ma lavorando con le immagini sarà molto più veloce.

 

Avviare il processo di importazione

Una volta finito di regolare tutte le impostazioni, è sufficiente premere il tasto Importa, ed attendere che Lighroom importi correttamente le vostre fotografie. Durante il processo verrete riportarti al modulo Libreria e le prime miniature compariranno nell’area di visualizzazione. E’ possibile, in qualsiasi momento, terminare il processo prima che esso venga terminato cliccando sulla x presente vicino al logo

E’ preferibile, in ogni caso, attendere che il processo venga terminato e solo successivamente apporre le modifiche necessarie, per evitare possibili danneggiamenti al catalogo di Lightroom, con conseguente perdita di dati e informazioni.

 

Tiny URL for this post: http://tinyurl.com/z6gvo5f