Usare i differenti formati d immagine

Scritto da il 03 marzo, 2011 in Photoshop Extra con i tag: , , , ,

Quando utilizzate un programma di fotoritocco e state per salvare il vostro documento, vi ritrovate a dover scegliere fra svariati formati di immagine, senza conoscere le caratteristiche peculiari di ciascuno. Ogni estensione disponibile, .jpeg, .bmp, .gif, .tiff ha i suo pro e i suoi contro. Qual’è, quindi, la differenza e quando dobbiamo preferire un formato ad un altro? Scopriamolo insieme …


 
 
 
 

JPEG

JPEG è l’acronimo di Joint Photographic Experts Group, ed è il più popolare tra i formati di immagine utilizzati sul web. Attualmente JPEG è lo standard di compressione delle immagini fotografiche più utilizzato. L’estensione più comune per questo formato è .jpg, ma sono anche usate .jpeg, .jfif, .JPG, .JPE. Il metodo di compressione di un file JPEG è di tipo “lossy”, cioè con perdita di informazione. Questo significa che, quando andate a salvare i vostri documenti in JPEG, molte informazioni dell’immagine originale andranno perse.

È immediatamente osservabile come, all’aumentare del livello di compressione, compaiano artefatti sempre più visivamente evidenti. Tra questi il più tipico è la quadrettatura o “blocking”; oltre ad esso si verificano fenomeni di “ringing” o “blur” (sfocatura).

PRO JPEG :

  • 24-bit di colore, con un massimo di 16 milioni di colori
  • colori accesi, perfetto fotografie che necessitano di attenzione ai dettagli di colore
  • Formato di immagine più usato in ambito fotografico
  • Compatibile con la maggior parte dei sistema operativi (Mac, PC, Linux)

CONTRO JPEG :

  • Tende ad eliminare molte informazioni
  • La compressione crea artefatti di vario genere
  • Non supporta le animazioni
  • Non supporta la trasparenza

 

GIF

GIF, acronimo di Graphics Interchange Format, è limitato alla gamma di colori a 8 bit con soli 256 colori. E’ ancora molto diffuso su Internet in quanto la dimensione dell’immagine è relativamente piccola rispetto ad altri tipi di compressione dell’immagine. Rispetto al formato JPEG, è lossless (cioè senza perdita di informazione) e quindi più efficace con la compressione di immagini con pochi colori, ma è poco efficace con immagini dettagliate. In altre parole, GIF è lossless solo per immagini con al massimo 256 colori. Al contrario, con un’immagine molto dettagliata, può perdere fino al 99,998% dei suoi colori.

 

PRO GIF :

  • Supporta la trasparenza
  • Supporta le animazioni
  • Ideale per immagini con colori limitati, o con un range di colori molto ristretto.

CONTRO GIF :

  • Supporta solo 256 colori

 

BMP

Le Bitmap di Windows o file BMP sono file immagine utilizzati all’interno del sistema operativo Microsoft Windows. Questi file sono di grandi dimensioni e non vengono compressi,infatti, le immagini, sono ricche di colore, di alta qualità e compatibili con tutti i sistemi operativi Windows. I file BMP sono anche chiamati immagini raster. Essendo file di grandi dimensioni, i file bitmap vengono utilizzati raramente nel web.

 

PRO BMP :

  • Funziona bene con la maggior parte dei programmi Windows
  • Essendo file non compressi girano molto bene anche su pc datati

CONTRO BMP

  • Non comprime bene
  • File molto grandi non adatti all’utilizzo sul web
  • Nessun vantaggio reale rispetto ad altri formati

 

TIFF

Prima dell’avvento, recente, del formato RAW, il formato digitale TIFF ( estensione .tif) era il più utilizzato in ambito professionale e, più in generale, da quanti intendevano ottenere il massimo dalle proprie immagini digitali. Al contrario del formato JPEG il formato TIFF può essere aperto, elaborato e salvato tutte le volte che si vuole senza che intervengano cadute di qualità dell’immagine. Offre inoltre il vantaggio di essere riconosciuto da tutti i più diffusi programmi di elaborazione delle immagini.

 

PRO TIFF

  • Formato molto flessibile, supporta numerosi tipi di compressione come JPEG, LZW, ZIP o nessuna compressione
  • Alta qualità di immagine, tutte le informazioni sui colori vengono archiviate
  • Supporta i livelli

CONTRO TIFF

  • Tempi di trasferimento file molto lunghi ed enorme consumo di spazio su disco.

 

PNG

PNG (Portable Network Graphics) è un formato di recente introduzione. Approvato come standard dal 1996, si tratta di un formato di immagine studiato appositamente per il web. Essendo stato sviluppato molto tempo dopo, non ha molte delle limitazioni tecniche del formato GIF: può memorizzare immagini in colori reali (mentre il GIF era limitato a 256 colori) ed ha un canale dedicato per la trasparenza (canale alfa).

 

PRO PNG

  • Lossless, comprime cioè senza perdita di informazioni
  • Supporta la trasparenza con risultati migliori rispetto al formato GIF

CONTRO PNG

  • Poco efficiente con immagini fotorealistiche
  • Non supporta le animazioni

 

 

Tiny URL for this post: http://tinyurl.com/gs3exqs