Rimuovere le rughe usando il pennello correttivo

Scritto da il 03 marzo, 2011 in Fotoritocco, Tutorial Photoshop con i tag: , ,

In questa guida scopriamo uno degli strumenti più utilizzati nell’ambito del fotoritocco, il pennello correttivo, nello specifico come usarlo per attenuare le rughe del volto. Ho scritto attenuare, e non rimuovere completamente in quanto sarebbe errore, soprattutto in ritratti di persone anziane, eliminare indistintamente ogni ruga o imperfezione…

 

Come vedete, le zone su cui poter intervenire sono molte : rughe della fronte,zampe di gallina,borse sotto gli occhi e qualche ruga d’espressione sugli zigomi.

Prima di poter utilizzare lo strumento pennello correttivo è utile comprendere il suo funzionamento. Analogamente agli strumenti clone, il pennello correttivo viene utilizzato per applicare pixel campionati da una certa zona dell’immagine. Tuttavia, a differenza dei timbri clone, il pennello correttivo applica ai pixel da correggere anche texture, luci e tonalità dei pixel campionati. In questo modo i pixel riparati si fonderanno perfettamente con il resto dell’immagine senza perdita di realismo.

 

Capire la teoria rende molto più semplice l’intervento che andremo ad effettuare sul volto della signora : cominciamo creando un nuovo livello premendo sul bottone e scegliamo il pennello correttivo dal pannello degli strumenti. Assicuriamoci che le opzioni del pennello siano cosi impostate

Tenendo premuto il tasto Alt (il vostro cursore cambierà icona ad indicare che è pronto per selezionare il punto dell’immagine da campionare) cliccate su una zona della fronte dove non sono presenti rughe o imperfezioni, io ho cliccato appena sopra la ruga indicata dalle frecce

Eseguita la selezione il vostro cursore mostrerà al suo interno cosa avete campionato. Facciamo una prima prova per prendere familiarità con lo strumento e da destra verso sinistra provate, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, a passare sopra la ruga indicata dalle frecce rosse della figura precedente

Come vedete da questa immagine non appena premerete il pulsante sinistro del mouse oltre al cursore di forma rotonda farà la sua comparsa una croce che si sposterà insieme al vostro cursore. La croce, spostandosi, esegue ogni volta una nuova campionatura. E qui sta il problema di usare il pennello correttivo : effettuando delle correzioni a volte può capitare che la croce vada a campionare una parte dell’immagine che non corrisponde affatto alla zona che stavamo correggendo,come mostrato in figura

Assicuriamoci, quindi, che il percorso effettuato dalla crocetta non sconfini mai in zone che non corrispondono alla campionatura iniziale. Evitiamo,cioè, di far sconfinare la crocetta sui capelli,sulle sopracciglia,sugli occhi,labbra e non di ultima importanza zone della pelle con una tonalità completamente differente, che renderebbe il ritocco troppo innaturale.

Se il concetto di come funziona il pennello correttivo è stato assimilato, allora continuare la guida sarà molto semplice. Eliminiamo le rughe della fronte

Ricordatevi di cambiare il punto di campionatura per ogni nuova ruga che andate a eliminare per rendere la texture della pelle più varia possibile e foto realistica. Procedete quindi con le zampe di gallina,borse sotto gli occhi e rughe d’espressione

Dopo aver speso 10-15 min questo è quello che sono riuscito a fare

Il risultato che ho ottenuto è bello da vedere quanto poco credibile. Dobbiamo quindi ridurre l’impatto del nostro trattamento andando ad aggiustare l’opacità del livello, portandolo ad un valore intorno al 50% (il valore è molto soggettivo)

ed ottenere un effetto esteticamente godibile ma allo stesso tempo realistico!

Tiny URL for this post: http://tinyurl.com/jlwzszb